Raikkonen ha premesso che dopo la parentesi sulle piste di rally ci vorrà del tempo per ritrovare il feeling giusto con una monoposto. Il pilota finlandese promette di metterci tutto l’impegno necessario. Kimi Raikkonen ha firmato un contratto con la Lotus-Renault, squadra che sarà espressione del suo ritorno in Formula 1 nonostante gli accordi e i contatti che aveva preso già con altre squadre. Il fatto è che ha perso un po’ la mano con le monoposto.

Così nel primo giorno di test valenciani ha dato la priorità ad una vecchia macchina, proprio per riprendere il polso con frenate e ingressi in curva. Nel secondo giorno ha fatto 89 giri, solo uno in più rispetto al giorno precedente.

Nessun intoppo, quello è vero, ma il campione del mondo del 2007 lascia un po’ a desiderare per quanto riguarda i tempi. In pista è riuscito a consumare tutti i treni di pneumatici che aveva a disposizione la scuderia. In due giorni di test ha percorso l’equivalente di 700 chilometri con 177 giri.

Fisicamente, quindi, Raikkonen c’è. Tiene, ma è un po’ lento. Non è stato una scheggia e su questo particolare si sono concentrati i giornalisti che attendevano da giorni il rientro in grande spolvero di Kimi. La squadra, però, ha la massima fiducia in lui e la esprime a suon di comunicati e interviste.