Sébastien Loeb entra nel programma Rally Raid 2016 di Peugeot Sport. Se la partecipazione alla Dakar era cosa ormai decisa da tempo, l’asso francese ora torna pilota ufficiale della squadra del Leone a tempo pieno. Il nove volte campione del mondo di rally inaugurerà la nuova “divisa” a partire dalla prossima Dakar e accompagnerà il team francese in tutto il programma di rally raid del 2016.

Alla costante ricerca di nuove sfide, come quella affrontata insieme alla Pikes Peak nel 2013, per l’asso francese del volante inizia una nuova collaborazione, sempre all’interno del Gruppo PSA Peugeot Citroën“Per me è una nuova opportunità per completare la mia carriera in una nuova disciplina - ha detto Loeb -. Ci vorrà del tempo per imparare e lo farò durante le gare e le prove. Sono contento di costruire questa nuova esperienza in seno al Gruppo PSA. Con Citroën con cui ho vinto i miei nove titoli nel WRC e ho conquistato le vittorie nel WTCC, e con Peugeot, con cui abbiamo aperto una nuova pagina negli Stati Uniti due anni fa. Ci sono molte sfide e avventure motivanti da accettare”.

Dopo la decisione di Citroën di lasciare il WTCC per concentrarsi solo sui rally a partire dal 2017, Loeb si accasa dunque in Peugeot, che si dice soddisfatta per il contributo offerto dal pilota francese in tutte le sue sfide sportive: “Sono felice che Sébastien Loeb entri a far parte di Peugeot Sport - dichiara Maxime Picat, direttore generale di Peugeot -. Il suo talento di pilota in tutte le discipline, abbinato ai risultati dell’équipe di Peugeot Sport, aprono belle prospettive all’esperienza sportiva del nostro marchio. Oltre al suo curriculum, Sébastien Loeb porta valori che entusiasmano gli appassionati dello sport e delle automobili. Siamo pronti a scommettere che farà loro condividere nuove sensazioni al volante di una Peugeot”.

Loeb è pronto a disputare la sua seconda corsa nei Rally Raid come pilota Peugeot (dopo il Rally del Marocco) a fianco del suo fedele copilota, il monegasco Daniel Elena. La Dakar prende il via il 3 gennaio in Perù e arrivo il 16 a Rosario, in Argentina.