In questo avvio di stagione la Red Bull di Vettel sembra zavorrata ed il campione del mondo uscente è quasi infastidito dall’aver perso il primato, complice il nuovo regolamento che ha un po’ livellato le prestazioni delle diverse monoposto. 

Il segreto della Red Bull sembra polverizzato dalle vittorie degli avversari, eppure i Rossi sono ancora in grado di qualche zampata d’orgoglio. Nell’ultimo appuntamento del Circus, quello di Montecarlo, ci ha pensato Webber a ribadire chi è il più veloce.

Vettel è andato a punti ed è quasi salito sul podio, peccato che davanti a lui ci fosse il cinico campione Ferrari. Eccola che ritorna l’eterna contrapposizione tra il Rosso Red Bull e la Rossa Ferrari.

All’inizio della stagione ma anche in conseguenza delle dichiarazioni di Vettel nell’anno passato, è girata la voce che Seb avesse nel mirino un ingaggio con la Ferrari dal 2014. Il campione tedesco, stavolta, ha cercato di sedare gli animi con decisione dichiarando:

Ho indossato un casco con i colori della Red Bull per quasi tutta la mia carriera e onestamente non mi immagino da nessuna altra parte, qui sono felice e intendo rimanerci a lungo.

E se qualcuno dubita delle sue prestazioni, Vettel risponde che si tratta di un campionato equilibrato dove è fondamentale andare sempre a punti… proprio come lui!