Con l’introduzione della versione a trazione integrale intelligente, Seat estende ulteriormente la sua gamma di successo. La nuova Leon ST 4Drive monta, infatti, un modernosistema Haldex a controllo elettronico che permette di mantenere la massima aderenza anche in condizioni avverse del terreno garantendo una maggiore versatilità.

La trazione integrale permanente 4Drive vanta una lunga tradizione in Seat: già in 1999, la Leon 1.8 20VT 180 CV era una combinazione vincente di un potente propulsore con un’eccellente trazione. Ora, la nuova versione a trazione integrale permanente della station wagon di Casa SEAT è ancora più versatile. La Leon ST 4Drive a quattro ruote motrici monta il sistema Haldex di quinta generazione: il sistema, ad azionamento idraulico e controllo elettronico, reagisce rapidamente in tutte le condizioni di guida, apportando considerevoli benefici in termini di sicurezza attiva e dinamicità; funziona in combinazione con il differenziale a bloccaggio elettronico XDS, che migliora la trazione e la tenuta in curva, permettendo alla nuova Leon ST 4Drive di mantenere un’ottima aderenza in ogni condizione.

La Leon ST 4Drive è proposta in due versioni di motore, il TDI da 105 e 150 CV, due propulsori contraddistinti dalle magnifiche prestazioni e un’efficienza sorprendente. Entrambi sono abbinati a un cambio manuale a 6 rapporti con il motore 1.6 TDI 105 CV che segna un consumo di soli 4,5 l/100 km a fronte di emissioni pari a 119 g/km. La velocità massima è di 187 km/h e consente un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 12 Secondi. Buono anche il consumo medio del due litri diesel che si attesta a 4,8 l/100 km. Da oggi la Seat Leon ST 4Drive aggiunge alla sportività, al dinamismo e all’efficienza anche la dote della versatilità.

LEGGI ANCHE

Seat Leon Cupra: 280CV di emozioni, foto, video e test drive 

Nuova Seat Leon X-PERIENCE: ecco il fuoristrada