Con l’arrivo della Leon ST, la Seat si propone ai Clienti Flotte con un’offerta di prodotto idonea per le loro specifiche esigenze. Motorizzazioni all’insegna del risparmio (riduzione dei costi di gestione, consumi ed emissioni), massima funzionalità, equipaggiamenti altamente tecnologici che rispondono alle necessità professionali (Bluetooth, sistemi d’infotainment, e molto di più) e, non da ultimo, un ottimo valore residuo ai vertici della categoria, sono le caratteristiche fondamentali per chi utilizza la vettura per ragioni professionali.

Proprio in quest’ottica, nascono le versioni Business: una declinazione basata sull’allestimento Style – e non più Reference – strutturata in tre livelli, per rispondere ai bisogni di questo settore. I Clienti potranno scegliere la motorizzazione sulla base dei propri modi d’uso tra il 1.6 TDI 105 CV start/stop e il 2.0 TDI 150 CV start/stop, entrambi abbinati al cambio manuale o DSG. LED, NAVI e HIGH sono le denominazioni delle tre nuove versioni Business e ognuna di esse comprende la miglior tecnologia della famiglia Leon.

LEGGI ANCHE

Nuova Seat Leon Cupra: foto e caratteristiche tecniche

Seat Leon TGI: il leone che ruggisce ‘viaggiando’ a metano

Nuova Seat Leon ST: il viaggio di Leonardo.it a Barcellona, test drive e consigli pratici