Seat spinge sull’innovazione e annuncia due progetti che confermano l’intenzione della casa spagnola di puntare sull’efficienza intesa non solo come qualità del prodotto distribuito sul mercato, ma anche come livello di soddisfazione dei propri dipendenti.

Proprio ai dipendenti Seat è rivolto il progetto che il gruppo vuole portare avanti in collaborazione con l’Università di Hardward. L’iniziativa è stata annunciata dal presidente del costruttore, Luca De Meo, e dal docente universitario Stefanos N. Kales. Obiettivo del programma è quello di avviare uno studio congiunto per osservare la correlazione tra una sana alimentazione e la salute nell’ambiente di lavoro.

I dati che saranno ricavati dallo studio consentiranno di valutare come e quanto l’alimentazione incide sulla salute dei dipendenti, i quali al momento possono contare sui vantaggi legati alla dieta mediterranea. Xavier Ros, Vicepresidente Risorse Umane del marchio spagnolo, ha commentato così l’avvio del progetto:

Collaborare con un’istituzione così prestigiosa come Harvard è un’occasione unica per noi. Condividiamo l’obiettivo di trovare nuove modalità per incrementare il benessere degli oltre 14.000 dipendenti dell’azienda e, per rendere possibile ciò, è fondamentale favorire la ricerca.

Il secondo progetto su cui Seat vuole puntare è invece legato alla valorizzazione di nuove realtà imprenditoriali. La casa di Martorell si è posta infatti l’obiettivo di supportare quelle piccole imprese che si dimostreranno in grado di proporre soluzioni innovative per quanto riguarda l’automobile e il mondo della mobilità in generale.

In questa maniera si intende dare un impulso allo sviluppo delle idee più interessanti e consentire la loro realizzazione pratica, il tutto a vantaggio dell’innovazione.