Se c’è una vettura che incarna, da sempre, lo spirito Seat, quella è l’Ibiza, un successo commerciale da oltre 5,4 milioni di vetture vendute, che nasce nel lontano 1984, quando debuttò la Fiat Uno, tanto per intenderci. Ecco, da allora l’utilitaria spagnola non ha mai smesso di crescere e adesso si candida a diventare un punto di riferimento nel suo segmento di mercato.

Infatti, anche se non è solo una questione di centimetri, arriva ad oltre 4 metri di lunghezza, 4.059 mm per la precisione, 1,78 metri di larghezza, e 1.444 mm di altezza (1.429 mm la FR). Quindi 2 mm più corta, ed 1 mm più bassa, ma ben 87 mm più larga. Una caratteristica importante, sia per l’abitabilità che per la tenuta di strada, alla stregua del passo, che è cresciuto di 95 mm. Merito della nuova piattaforma MQB A0 che aumenta anche il volume del bagagliaio, adesso arrivato a 355 litri.

Esteticamente, si nota il design ad X dell’anteriore, grazie alla direzione delle linee del cofano e della parte bassa del paraurti e il frontale spicca per la calandra cromata con il logo Seat e per via dei fari a LED. Gli sbalzi ridotti e la linea di cintura donano dinamicità alla fiancata, mentre al posteriore sono in evidenza i nuovi gruppi ottici.

L’abitacolo presenta delle linee equilibrate, a conferma di una maturità acquisita, ma non rinuncia a materiali che trasmettono il carattere giovanile dell’auto. Il grande schermo touch screen da 8 pollici calamita l’attenzione e riduce al minimo sindacale i pulsanti fisici. Non manca la possibilità di interagire con gli smartphone di ultima generazione, grazie alla possibilità di avere i sistemi Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, mentre c’è tanto spazio per chi siede dietro, dove possono viaggiare comodamente anche i più alti.

Ai massimi livelli la sicurezza attiva con sistemi che vanno dalla frenata d’emergenza con riconoscimento pedoni al cruise control adattivo, passando per il dispositivo che evita le collisioni multiple, e per quello che rileva i segnali di stanchezza del guidatore.

Sotto il cofano ci sono i piccoli ma potenti motori 1.0 a 3 cilindri, aspirati e sovralimenti, con potenze di 65, 75, 95 e 115 CV, mentre entro la fine del 2017 la gamma a benzina sarà arricchita da un nuovo 4 cilindri 1.5 turbo da 150 CV. Le unità a gasolio da 1,6 litri invece, hanno un range di potenza compreso tra gli 80 ed i 115 CV. Non manca una variante a doppia alimentazione benzina-metano spinta dal 1.0 sovralimentato da 90 CV. Le trasmissioni possono essere manuali, a 5 e 6 rapporti, o automatica DSG a doppia frizione a 7 marce.

Proposta negli allestimenti Style, xCellence ed FR, quest’ultima dedicata ai più sportivi, la nuova Seat Ibiza ha un prezzo base di 15.050 euro, ma si può anche scegliere una sorta di formula noleggio mediante la quale si può guidare la vettura per 3 anni al costo di 250 euro al mese e con un anticipo di soli 250 euro. Alla fine del periodo concordato si possono scegliere due opzioni: pagare la maxi rata finale, o restituire l’auto.