Dopo aver invaso le strade di Milano con un discreto successo, Enjoy è pronta a portare il servizio di scooter sharing anche nella città di Roma. Ma questa non sarà l’unica novità, perché l’azienda ha in mente di modulare la propria offerta.

Di tempo ne è passato davvero poco, ma il car sharing prima e lo scooter sharing poi hanno davvero cambiato la mobilità nelle grandi città. Perché Enjoy arrivò a Milano soltanto nel 2013 e da lì è diventato un punto fermo per la città e non solo.

Due anni di sperimentazioni, di tentativi, di prove ad inserire qualcosa di nuovo e vedere come va il servizio. Ora si apre una nuova fase, dopo il successo iniziale che è arrivato tanto frettolosamente quanto in modo inaspettato. Cosa che ha spinto l’azienda a provare ad offrire qualcosa di nuovo; primo fra tutti, lo scooter sharing.

Dopo il progetto pilota a Milano, ecco che le due ruote sbarcano ora anche a Roma, città per eccellenza per gli scooter per chi si deve muovere continuamente nel cerchio urbano. E dunque pronto ad abbracciare gli Enjoy MP3 Piaggio anche nella capitale, da sempre rinomata città dove il traffico la fa da padrona.

E poi ci sono le novità sulle tariffe: scompare quella “in sosta” per le auto (che corrispondeva a 10 centesimi al minuto) per favorire la presenza di vetture libere sul circuito cittadino, e rimane quella unica da 25 centesimi al minuto; la tariffa giornaliera, infine, viene abbassata da 60 a 50 euro.