“Scendete per le strade perchè queste sono il più grande stadio del Brasile!”. Un utente su twitter scriveva così durante le violente manifestazioni che stanno continuando in tutto il Paese durante la  Confederations Cup. Giovedì sera c’è stata la prima vittima di una rivolta spinta e rilanciata dai social media e sostenuta da numerosi personaggi brasiliani. Tra questi anche Pelè e Felipe Massa, che si schiera con la protesta.

Queste le parole del pilota della Ferrari (foto by InfoPhoto)“Guardo con favore a questo movimento perchè penso che da noi ci siano tante cose che devono migliorare, soprattutto per il popolo”. Poi il pilota paulista ci tiene a precisare: “Ovviamente sono contro ogni violenza, da qualsiasi parte. Speriamo che queste manifestazioni servano da stimolo ai politici per fare le scelte giuste: il Brasile è un paese enorme, che ha fatto passi da gigante in certi settori ma che deve ancora crescere tantissimo in altri”. 

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook