Si avvicina il weekend e con lui una nuova 2 giorni di forti sconti per i carburanti. Dopo Eni infatti anche Q8 ed Esso hanno deciso di abbassare il prezzo al fai da te nel fine settimana ma le altre non stanno a guardare: pare infatti che sabato e domenica anche i distributori a marchio Shell, Tamoil e TotalErg ridurranno i prezzi, per la gioia dei consumatori. Per ora non si hanno notizie della Ip che ha si stretto l’accordo con Fiat per benzina e gasolio a 1 euro al litro, ma solo per chi acquista un’auto del Lingotto.

Intanto l’ACI, per bocca del presidente Angelo Sticchi Damiani, mostra soddisfazione per tali operazioni “Gli automobilisti apprezzano i primi segnali del nuovo atteggiamento delle compagnie petrolifere e delle case automobilistiche che offrono sconti e promozioni sul carburante, ma auspichiamo ora un cambio di passo nelle politiche governative sull’auto.[...] Da mesi manifestiamo il disagio degli automobilisti contro l’eccessiva pressione fiscale sulle quattro ruote, culminato il 6 giugno con lo sciopero della benzina. Se i prezzi non riprenderanno a salire le famiglie risparmieranno sul carburante circa 150 dei 1.680 euro di spesa stimati dall’ACI per il 2012. I benefici per il portafoglio si percepiranno già nei prossimi weekend quando il 70% degli italiani sceglierà l’auto per raggiungere le località di vacanza.”

Un cauto ottimisto che non deve però illudere, come lo stesso Sticchi ricorda “Non bisogna adagiarsi sugli allori perché la crisi congiunturale che attanaglia i mercati rischia di compromettere il consolidamento di questi risultati. Dopo gli interventi su benzina e RcAuto, le prime voci di spesa per gli automobilisti, l’ACI continuerà a farsi promotore di nuove iniziative per tutelare il diritto alla mobilità degli italiani.”