Il 2011 è stato l’anno dei tedeschi nel settore della Formula 1. A dirlo sono le statistiche che da un lato trovano un naturale protagonista nel bicampione del mondo Vettel e dall’altro vedono trionfare ancora il grande Schumi. Schumacher è un punto di riferimento per Vettel: un pilota tedesco che si è aggiudicato il titolo iridato per ben sette volte e soltanto qualche mese fa ha portato a casa un bel festeggiamento per i 20 anni di carriera.

Vettel ha fatto scrivere il suo nome su diverse classifiche, basti pensare che ha spodestato Mansell in quanto a pole position racimolate in un’unica stagione. Eppure c’è una classifica in cui ha dovuto lasciare il posto al grande Vecchio della Formula 1: quella dei sorpassi.

Schumacher, infatti, si è laureato campione dei sorpassi nel 2011. Ne ha effettuati ben 116 soltanto con la sua Mercedes. In tutto nel campionato del mondo appena concluso ce ne sono stati 1486. Non è un titolo ufficiale ma comunque riserva delle soddisfazioni.

Il circuito su cui si sono prodotti i sorpassi più numerosi è quello turco mentre è confermata da più parti la difficoltà di procedere a grandi velocità sul circuito di Montecarlo, molto tecnico e molto avvincente.

Restando nell’ambito dei sorpassi, dopo Schumacher, in seconda e terza posizione ci sono rispettivamente Buemi della Toro Rosso con 114 sorpassi e Kobayashi della Sauber con i suoi 99 sorpassi.