Mentre la Ferrari torna a vincere, guarda caso con un pilota tedesco al volante, il Daily Express diffonde nuove notizie sulla convalescenza di Michael Schumacher, colui che riportò in alto la rossa dopo anni di insuccessi e che è rimasto vittima di un terribile incidente sugli sci il 29 dicembre 2013.

Ebbene, per il pilota tedesco la situazione non sarebbe affatto migliorata da quando ha fatto il suo ritorno a casa; certo adesso può contare sempre sull’affetto dei suoi familiari, ma purtroppo non riesce ancora a parlare, non può camminare, ed il suo peso è sceso all’inesorabile soglia dei 45 kg. Insomma, un quadro preoccupante, che spiega tutto il silenzio in cui è avvolto il più titolato pilota di Formula 1 di tutti i tempi.

Secondo la fonte interpellata dai colleghi del Daily Express inoltre, Schumi avrebbe una coscienza limitata dell’ambiente circostante. Quindi, nonostante la presenza di 15 specialisti che si alternano al suo capezzale, il fenomeno di Kerpen non fornisce segnali confortanti.

Addirittura, uno dei medici che lo ha curato a Grenoble avrebbe affermato che saranno necessari almeno 3 anni per riuscire a vedere qualche miglioramento. Una situazione straziante sia per la famiglia che per tutti coloro che hanno sperato di rivedere il campione tedesco cosciente e di nuovo pronto ad affrontare la vita.

La speranza è che la sua tempra ed un miglioramento del quadro generale possa aiutare Schumi a compiere passi significativi verso un cambiamento delle sue condizioni, fermo restando che non bisogna illudersi che questo processo possa avvenire in tempi brevi, come affermano i vari luminari che lo hanno assistito.

Nel frattempo rinnoviamo il nostro augurio ad un campione che ha dato tanto all’Italia dei motori, alla Ferrari, e a tutti i tifosi che nel periodo di Maranello l’hanno sostenuto, non facendogli mancare il proprio affetto anche quando è passato alla Mercedes.