Michael Schumacher è ancora in coma farmacologico all’ospedale di Grenoble. Nessuna novità. Ma la notizia che fa nuovamente preoccupare e che rimbalza in rete è quella delle parole secche e cariche di rabbia dell’ex medico personale di Schumi, Gary Herstein riguardo soccorsi e condizioni cliniche dell’ex pilota Ferrari: “Lenti e pieni di errori evidenti, è stata persa un’ora intera. Sarà meglio prepararsi al peggio“.

Dichiarazioni da prendere con la giusta cautela ma che riportano ad uno stato di allerta soprattutto perché Harstein ritiene che tanto più tempo si perderà in tentativi di risvegliare il sette volte campione del mondo, tanto meno probabile sarà un suo completo ristabilimento. Un po’ troppo aleatorio invece il pensiero dell’ex medico del pilota sul tempo perso durante l’intervento di soccorso a Schumacher: “Credo che ci siano stati degli errori evidenti nel trattamento iniziale di Michael, lo so da fonti assolutamente affidabili che hanno avuto accesso a queste informazioni. E’ stata persa un’ora intera, forse di più. Impossibile dire cosa un’ora o due avrebbero significato in un caso del genere, ma gran parte dei neurologi vi direbbe che sono fondamentali”. 

LEGGI ANCHE

Michael Schumacher condizioni di salute, un silenzio che uccide

Michael Schumacher condizioni di salute, Schumi ha contratto la polmonite?