A parte le centaure che hanno in mente soltanto il fascino delle due ruote, in genere le donne prediligono il trasporto sulle quattro ruote. Rispetto agli uomini, però, scelgono la macchina preferita con criteri “diversi”. Può il genere dell’automobilista influire sul comportamento d’acquisto di una vettura? La risposta è affermativa e un sondaggio su una rivista web al femminile svelta quali sono i particolari notati dalle donne.

Il gentil sesso sceglie la vettura in base al prezzo, che è considerato una determinante per l’acquisto dal 65 per cento delle intervistate; in base al consumo di carburante, importante per 53 donne su 100; in base al design, qualità tenuta in grossa considerazione dalla metà circa delle automobiliste.

Questi tre criteri di scelta orientano l’acquisto di una vettura ma ci sono poi altri particolari che nel computo della macchina “preferita” hanno la loro incidenza: per esempio il fattore sicurezza, fondamentale per il 45 per cento delle donne intervistate.

Del tutto trascurabili invece la marca e la potenza che non interessano le donne nel 57 per cento dei casi, così come la dotazione tecnologica e di optional.

Se occorresse definire delle preferenze sui modelli, allora dovremmo sottolineare che le preferenza vanno alle utilitarie (49%), seguite poi dalle MPW e dalle 4×4 che totalizzano il 20 per cento dei consensi.