Si allarga a macchia d’olio lo scandalo Volkswagen, partito dagli Stati Uniti ma che ora si allarga anche all’Europa. La casa automobilistica prosegue e vive alla giornata, tra notizie e scossoni che fanno precipitare il titolo in borsa e che preannunciano reclami e proteste di massa miliardarie.

Giovedì, il ministro dei Trasporti della Germania, Alexander Dobrindt, ha avviato una commissione d’inchiesta sullo scandalo ed è stato accusato, a sua volta, di essere a conoscenza del software proibito. Dobrindt, comunque, ha ammesso che il problema riguarda anche le vetture vendute in Europa: “Siamo stati informati che i veicoli con motori diesel 1.6 e 2.0 del gruppo di Wolfsburg sono stati manipolati pure in Europa” le sue parole.

Prosegue il caos, proprio mentre BMW respinge le accuse di avere motore diesel fuori regola e che le borse mostrano un’oscillazione dei titoli assolutamente assurda. L’Unione Europea chiede maggiori controlli agli stati membri, ma sul tempo è intervenuto anche il presidente di Fca, John Elkann: “Un problema molto grave, ma non commento il fatto specifico, aspettiamo di vedere cosa dicono le indagini. Tutto quello che è stato detto da Marchionne sulle esigenze di consolidamento continua a valere a prescindere da quanto accaduto. Come dimostrano le agenzie internazionali sono particolarmente felice che la nostra sia una delle aziende mondiali più rispettose dell’ambiente”.

Massimo Nordio, amministratore delegato di Volkswagen Group Italia: “I nostri nuovi motori Euro 6 soddisfano i requisiti legali e gli standard ambientali e risultano totalmente estranei al caso. Per quanto riguarda invece le altre motorizzazioni diesel la casa madre sta lavorando a pieno ritmo per comprendere se le anomalie riscontrate all’estero possano riguardare tecnologie utilizzate anche su autoveicoli che sono in vendita o circolano sul territorio italiano”.

Intanto Volkswagen è chiamata a nominare il nuovo vertice; dopo le dimissioni di Winterkorn, oggi Matthias Müller, numero uno di Porsche, sarà nominato amministratore delegato della capogruppo Volkswagen.