Il GP della Thailandia è stato dominato da Jonathan Rea, vincitore sia di Gara 1 che di Gara 2. Il pilota della Kawasaki incomincia  a macinare punti e lancia la sfida, quest’anno per batterlo serve l’impresa. L’unico che prova a tenere testa al primo della classe è il pilota dell’Aprilia, Leon Haslam, che chiude per due volte di fila in seconda posizione. Medaglia d’argento che permette all’ex pilota della Honda di non perdere troppo terreno dal nordirlandese che ha dominato nelle prove libere e nelle qualifiche.

Gara 1

Il debutto della Superbike sul tracciato di Buriram in Thailandia non poteva andare meglio per la Kawasaki e nello specifico al suo pilota di punta, il 28enne Jonathan Rea. Il pilota britannico ha dominato la gara, facendo mangiare la polvere a tutti i suoi avversari. Leon Haslam ha subito visto schizzare via la Kawasaki del suo avversario, perdendo, sin da subito, terreno e secondi preziosi. Terza piazza per Sykes, ottimo posto per il secondo pilota del team giapponese. Molto bene Bayliss che chiude in nona posizione, male invece Davies che scivola e non chiude la gara. Ottimo Torres in quarta posizione e può ritenersi soddisfatto il francese Guintoli che chiude con il quinto posto.

Gara 2

La seconda scesa in pista per le SBK sembra la fotocopia di Gara 1 con il solito Rea che si prende subito la prima posizione e la conserva fino alla bandiera a scacchi. Il pilota dell’Aprilia è sempre in seconda posizione, grande la sua prestazione in entrambe le gare sul circuito thailandese. Dietro di lui non ha mollato nulla il pilota della Suzuki, Alex Lowes, che recupera molti punti in classifica. Il miglior ducatista in Thailandia è stato l’australiano Troy Bayliss. Il 45enne dopo una sessione di prove libere e di qualifiche spettacolari, ha continuato a guidare in maniera encomiabile, chiudendo all’11° posto e a fine gara dichiara: “Basta, mi ritiro in modo permanente”. Davies scivola di nuovo, un disastro. Ancora grande prestazione di Torres che chiude quarto, come in Gara 1. Tom Sykes vanifica il terzo posto della prima gara chiudendo al quinto posto. Il prossimo round si terrà ad Aragon, in Spagna. Sarà il primo GP in Europa della stagione di Superbike.

Classifica piloti del Mondiale SBK

Posizione – Pilota – Punti

  1. Rea – Kawasaki – 95
  2. Haslam – Aprilia – 85
  3. Sykes – Kawasaki – 50
  4. Guintoli – Honda – 41
  5. Torres – Aprilia – 39
  6. Davies – Ducati – 38
  7. Lowes – Suzuki – 32
  8. Baiocco – Ducati – 30
  9. Terol – Ducati – 26
  10. Mercado – Ducati – 21
  11. Van der Mark – Honda – 20
  12. Salom – BMW – 15
  13. Bayliss – Ducati – 15
  14. Camier – MV Augusta – 14
  15. De Puniet – Suzuki – 12
  16. Barrier – BMW – 10
  17. Ramos – Kawasaki – 9
  18. Barragan – Kawasaki – 3
  19. Pegram – EBR – 2
  20. Metcher – Kawasaki – 2
  21. Ponsson – Kawasaki – 1

Classifica Costruttori Mondiale SBK

Posizione – Team – Punti

  1. Kawasaki – 95
  2. Aprilia – 85
  3. Ducati – 50
  4. Honda – 43
  5. Suzuki – 41
  6. MV Agusta – 14
  7. Bmw – 10
  8. Ebr – 2