La seconda manche del Gran Premio di Thailandia, corsa sul tracciato di Buriram, si è conclusa, ancora una volta, con una splendida doppietta della Kawasaki. Un team davvero incredibile che si appresta a dominatore, di nuovo, il mondiale. Questa volta, però, a trionfare è stato Tom Sykes e non Jonathan Rea. Dietro ai due “verdi alieni” si posiziona Chaz Davies con la Ducati.

Bel duello, ancora una volta, tra Sykes e Rea, ma questa volta a vincere il confronto è il campione del mondo SBK del 2013 e non il cannibale. Il nordirlandese campione in carica, però, può già vantare quasi 30 punti di vantaggio (+29) sul compagno di squadra, se non è un record dopo solo due tappe e quattro manche poco ci manca.

A lottare tra gli umani c’è Chaz Davies che migliora di un gradino la gara di ieri (quarto in Gara 1) e chiude un’ottima tappa thailandese con una Ducati davvero in grande spolvero. Il britannico ha ridotto di molto le distanze, chiudendo a soli 0.310 millesimi da Sykes. Fuori dal podio Van der Mark. L’olandese in sella alla Honda mostra un ottimo passo ma soprattutto sa quando è meglio chiudere il gas ed accontentarsi di un’ottima posizione in vista del campionato.

La sorpresa è al quinto posto con un grande Nicky Hayden. L’ex pilota della MotoGP non aveva nemmeno conclusa Gara 1 per un problema nella parte anteriore della moto. Oggi è riuscito, insieme al team Honda, a sistemare il setup della sua HRC ed ha ottenuto un ottimo risultato.

Al sesto posto si posiziona Guintoli con la Yamaha e poi le due BMW di Reiterberger e Jordi Torres. Mentre a chiudere la top 10 ci sono due italiani, Savadori e Giugliano. Il ducatista avrebbe potuto fare molto meglio in questa tappa che, come ha mostrato Davies, era alla portata della Dcuati.

Prossima tappa in Spagna,. ad Aragon, tra due settimana, dall’1 al 3 aprile.

Campionato SBK – Top 10

Posizione – Pilota – Team-  Punteggio

  1. J. REA – KAWASAKI – 95
  2. T. SYKES – KAWASAKI – 66
  3. M. VAN DER MARK – HONDA – 65
  4. C. DAVIES – DUCATI – 55
  5. S. GUINTOLI – YAMAHA – 40
  6. D. GIUGLIANO – DUCATI – 35
  7. J. TORRES – BMW – 33
  8. N. HAYDEN – HONDA – 31
  9. M. REITERBERGER – BMW – 28
  10. L. CAMIER – MV AGUSTA – 19