In Portogallo, sul circuito di Portimao, è ancora una volta Jonathan Rea ad avere la meglio, in entrambe le gare, nella settima tappa del Mondiale di SBK. Il pilota primo nel mondiale è riuscito ha mettersi alle spalle il compagno di squadra Tom Sykes, mentre nella seconda manche si impone davanti a Davide Giugliano.

Gara 1 – Gran Premio di Portimao

Giugliano parte dalla pole conquistata nella giornata di ieri, ciò nonostante il più veloce in partenza è stato Tom Sykes, una vera scheggia che supera il pilota Ducati e si prende la prima posizione alla prima curva del tracciato. Subito dietro arriva Rea insieme a Davies e ad Haslam. Nei primi giri Giugliano viene risucchiato e perde molte posizioni, lottando con Badovini e Baiocco per la nona piazza. Il ducatista riesce a venire fuori dalle retrovie e si rimette all’inseguimento del quartetto davanti.

Negli ultimi giri Rea rimonta sul compagno di squadra ma ad alimentare la sfida in questa prima manche portoghese ci pensa il tempo. Infatti, a qualche giro dalla fine, impazza il diluvio sul tracciato e i piloti sono costretti a rientrare, chi prima chi dopo, ai box per il cambio degli pneumatici. Alla bandiera a scacchi Rea rimane in testa, appena dietro Sykes e terzo Chaz Davies. La pioggia ha giocato un brutto scherzo ad Haslam che è scivolato mentre Giugliano è riuscito a chidere al quarto posto.

A fine il leader del mondiale festeggia indossando la maglia del Barcellona e, una volta sceso dalla sua Kawasaki, dichiara:” “Sono tifoso del Barça, ieri mi sono goduto la vittoria sulla Juventus, sta venendo fuori un bel week end”.

Gara 2 – Gran Premio di Portimao

Dopo la gara 1, Rea vuole la doppietta mentre Giugliano deve cercare di non sbagliare più nei primi giri. E’ proprio il pilota in testa al mondiale di Superbike che a metà gara decide che Giugliano ha fatto il suo tempo e decide di sorpassarlo. La Kawasaki di Rea è inarrestabile e la Ducati del pilota romano non ha i mezzi per competere (almeno su questa pista, ndr) con la giapponese. Il secondo (per cosi dire, ndr) pilota della Kawasaki ha lottato insieme a Rea e Giugliano ma poi, per un problema ad una gomma, ha dovuto cedere il passo e ha concluso la gara all’ottavo posto.

La seconda manche si chiude con il “mostruoso” Jonathan Rea davanti a tutti, secondo Giugliano e, a chiudere il podio, Leon Haslam con l’Aprilia. Il pilota della Ducati a fine gara ha dichiarato: “Sono partito con l’influenza, non avevo energia e constatato che restare con Jonathan sarebbe stato difficilissimo ho tirato un po’ i remi in barca. Sono rientrato da appena tre GP per cui questo piazzamento vale oro”.

Classifica Generale SBK – Top 10

  1. J. REA – KAWASAKI – 330
  2. T. SYKES – KAWASAKI – 206
  3. L. HASLAM – APRILIA – 199
  4. C. DAVIES – DUCATI – 184
  5. J. TORRES – APRILIA – 131
  6. S. GUINTOLI – HONDA – 113
  7. M. BAIOCCO – DUCATI – 88
  8. M. VD MARK – HONDA – 85
  9. L. MERCADO – DUCATI – 85
  10. A. LOWES – SUZUKI – 80

Classifica Costruttori Mondiale SBK

  1. KAWASAKI 340
  2. DUCATI 232
  3. APRILIA 216
  4. HONDA 139
  5. SUZUKI 90
  6. BMW 73
  7. MV AGUSTA 40
  8. EBR 4