Gli allenamenti tra una gara e l’altra sono fondamentali. Sono molti i piloti a scegliere la bici e domenica scorsa Sylvain Guintoli è stato purtroppo vittima di una caduta che gli ha causato una lussazione alla spalla destra con interessamento della cartilagine. Il pilota francese sarà comunque della partita a Mosca (qui orari e diretta tv del weekend) per valutare, assieme al Team e ai medici della Clinica Mobile, le sue condizioni e decidere se partecipare alle manche.

“Mi sono lussato la clavicola destra. Dopo averci pensato per qualche giorno, ho deciso di provare a correre a Mosca. Sarà comunque una sfida impegnativa, e sicuramente un weekend doloroso, ma la mia speranza è di continuare a lottare per il campionato”. La scelta di Jorge Lorenzo ad Assen sta facendo scuola. Ma il pilota francese, fino a Imola leader del Mondiale, rischia di perdere il treno iridato. La sua media punti fino al Santerno è stata da campione del mondo e un infortunio non fermerà il simpatico e determinato pilota transalpino. Ma Tom Sykes dopo la beffa con Biaggi dello scorso anno non sembra più intenzionato a fare passi falsi e se non perderà costanza difficilmente subirà una rimonta.

A dargli battaglia ci proveranno sicuramente il compagno di squadra Eugene Laverty, terzo in classifica, e Marco Melandri, rispettivamente a 45 e 53 punti di distacco dalla vetta. Il Mondiale è lungo e pieno di sorprese ma se Sykes a Mosca fa il vuoto i giochi potrebbero chiudersi con largo anticipo.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

SBK Portogallo 2013: vincono Melandri e Laverty

SBK Donington 2013: doppietta di Sykes, il Mondiale s’infiamma

SBK Monza 2013: Melandri sfata il tabù italiano

Nuovo record per il ravennate e la sua BMW

Dorna dice stop al Mondiale a Monza