Dopo quasi 1000 giorni di assenza dalle piste, Max Biaggi è pronto a fare il suo ritorno in SBK. A Misano, questo weekend, ci sarà anche il sei volte campione del mondo con una veste del tutto inedita. Quella di collaudatore Aprilia ma anche di commentatore televisivo, ruolo che da due anni porta avanti con successo insieme a Mediaset. Il “Corsaro” avrà una wild card e cercherà di ben figurare di fronte agli assi delle derivate dalla serie contro i quali ha combattuto fino al 2012. Proprio in quell’anno, Biaggi centrò la seconda delle due doppiette piazzate a Misano.

“E’ davvero una grande emozione per me ritornare in gara, assaporare di nuovo l’adrenalina della competizione, a maggior ragione su un circuito per me speciale come Misano - ha spiegato Biaggi -. Nella mia attività di tester sto aiutando Aprilia a sviluppare la nuova RSV4 RF, lavorando molto bene con i ragazzi che conosco e che ormai mi capiscono al primo sguardo. La wild card è una ‘ciliegina sulla torta’ se vogliamo, una occasione nella quale punto sicuramente a dare il massimo. Sono anche ben conscio delle difficoltà, gli avversari sono in grande forma e per me non sarà affatto facile. L’obiettivo è innanzitutto quello di divertirsi, non pronostico alcun risultato ma daro’ il 100% per far sorridere la Aprilia, i tifosi, gli appassionati. Domenica dopo Gara-2 tireremo le somme”.

Il quarantatreenne romano (44 anni il prossimo 26 giugno) andrà ad affiancare, in sella alla terza Aprilia RSV4 RF ufficiale, i piloti titolari Leon Haslam e Jordi Torres, decisi sulla pista di casa della squadra e del costruttore a puntare a quel successo che manca dalla gara inaugurale di Phillip Island: “Misano è sempre una gara speciale e il contorno è fantastico – ha ammesso Haslam -. Anche avere Max Biaggi in pista con noi è una gran bella novità. C’è un nuovo asfalto che mi dicono essere molto differente, non vedo l’ora di iniziare a lavorare sfruttando le soluzioni trovate nei test di Portimao”.