La voce tecnica del Mondiale di SBK, Max Biaggi, tornerà a guidare fra due settimane la sua vecchia e amata Aprilia. L’annuncio era nell’aria perché Max Biaggi aveva provato a sondare il terreno anche la scorsa stagione ma senza trovare un accordo con la direzione dell’Aprilia.

La stagione si sta delineando e, anche se mancano molte gare, l’Aprilia è molto lontana dai primi per potersi dire soddisfatta della stagione. Kawasaki e Ducati stanno dominando la stagione, Haslam era partito alla grande ma poi lo strapotere di Rea, la bravura di Sykes, di Davies e del neo rientrato Giugliano, hanno oscurato il pilota britannico.

Se Haslam non è riuscito ad impressionare, figuriamoci Jordi Torres che ha conquistato un solo podio dall’inizio della stagione. Da questi punti negativi è nata l’idea del pilota romano di tornare all’arrembaggio.

Max Biaggi, 44 anni sulla carta d’identità e qualche mondiale in tasca si ripresenta insieme all’Aprilia, per tornare insieme a ristrutturare una moto che nelle ultime stagione ha dominato la Superbike. Il pilota romano guiderà la terza Aprilia affidata al test team. Il programma prevede due wild card, una a Misano e l’altra a Sepang.

Dalla Malesia, gli organizzatori del Gran Premio, hanno annunciato: “Avremo l’onore di assistere al rientro di una leggenda delle corse”. Il riferimento sembra del tutto non casuale. Ormai manca solamente l’annuncio, ma i tifosi del Corsaro e gli appassionati delle corse sono già in fermento.