Dopo aver dominato gara-1, Tom Sykes ha coronato il suo fantastico weekend di Imola conquistando la vittoria anche nella seconda manche: l’inglese della Kawsaki, autore della pole, non ha rivali e rifila oltre cinque secondi alla Honda di Jonathan Rea, caduto nella prima manche, e a  Sylvain Guintoli, costretto al ritiro in mattinata per un guasto al motore della sua Aprilia.

Si conferma al quarto posto Marco Melandri che ha preceduto il compagno di squadra Chaz Davies dopo due ultimi giri combattutissimi (che rischio il gallese con l’high-side all’ultima chicane). Fuori a inizio gara Davide Giugliano, secondo in gara-1, mentre Eugene Laverty alza bandiera bianca a tre giri dalla fine.

Una gara quasi noiosa, gara-2 a Imola, e per una volta lascia lo spettacolo alla F1 con il concitato Gran Premio di Silverstone. In Inghilterra farà rientro presto Sykes dove porterà anche il nuovo primato della pista ma soprattutto la leadership della classifica iridata, nella quale ora guida con 235 punti davanti a Guintoli (229), Laverty (190) e Melandri (182). Il campionato cambia padrone ma resta sempre apertissimo.

Imola – Race 2

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37’51.947
2. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 37’56.979
3. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’02.148
4. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38’05.067
5. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38’05.577
6. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’15.896
7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38’17.367
8. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38’28.458
9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 38’32.131
10. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’33.047
11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38’39.835
12. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’44.129
13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 38’48.299
14. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39’07.939
15. Noriyuki Haga (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 39’17.157
RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 7’16.358
RT. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 3’36.790
RT. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 3’47.718

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

Imola: prezzi umani per lo spettacolo SBK

SBK Portogallo 2013: vincono Melandri e Laverty

Sykes si conferma Mister Superpole

SBK Donington 2013: doppietta di Sykes, il Mondiale s’infiamma

SBK Monza 2013: Melandri sfata il tabù italiano

Dorna dice stop al Mondiale a Monza