Il Mondiale SBK è questo. E meno male. Una settimana prima conquisti la gloria con una storica doppietta, nel round successivo non entri nemmeno tra i primi 12. Dopo il fantastico double di Aragon, Chaz Davies ha chiuso la Superpole di sul tracciato di Assen anzitempo, un tredicesimo posto che compromette parecchio le chance di ripetere l’exploit spagnolo.

Il sabato è stato dominato, tanto per cambiare, da Tom Sykes: lo specialista del giro lanciato è salito in cattedra anche nell’università del motociclismo dominando le tre sessioni di qualifica della Superpole. Il secondo classificato, Johnny Rea, bassi, rimedia ben 6 decimi con l’alfiere di casa Honda che punta in alto sul circuito di casa del team Pata. Terza e quarta piazza per i due piloti ufficiali Aprilia, Laverty e Guintoli, che confermano la competitività della casa di Noale.

Quinto posto per l’altra Kawasaki ufficiale di Loris Baz che rimedia oltre un secondo dal compagno di squadra e pole-man ancora alle prese con qualche difficoltà di setting. Sesto e primo degli italiani Davide Giugliano con la RSV4 del team Althea che precede Marco Melanri (BMW). Ottavo Carlos Checa con la prima delle Ducati che paga ancora una velocità di punta più bassa rispetto ai rivali. Stessa sorte per l’altra Panigale privata di Michel Fabrizio.

LINK UTILI

Verso un clamoroso rientro in pista di Max Biaggi.

I tempi della Superpole 3:

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’35″043
2. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’35″639
3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’35″814
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’35″973
5. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’36″166
6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’36″326
7. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’36″330
8. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’36″438
9. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’37″570
10. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’36″837
11. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’36″937
12. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1’38″561
13. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’37″865
14. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 1’38″016
15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1’39″420
16. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’40″534
17. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1’41″408
18. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’42″390
19. Leon Camier    (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 2’01″728