La Superpole è nel segno di Tom Sykes. Al secondo round, dopo la memorabile doppietta Aprilia a Philipp Island, il Mondiale SBK torna a celebrare il re del giro lanciato che ad Aragon (qui orari e diretta tv) mette tutti in fila con un tempo record. Un 1’56″339 che vale la vetta della classifica davanti all’Aprilia di Eugene Laverty e alla BMW di Chaz Davies, staccati rispettivamente di tre e cinque decimi. Quarto posto e seconda fila per l’altra RSV4 ufficiale di Sylvain Guintoli, che becca quasi un secondo dal compagno.

Sorprende il quinto posto del rookie francese Jules Cluzel, prima Suzuki capace di mettersi dietro l’altra Kawasaki di Loris Baz. Male gli italiani: il migliore è Davide Giugliano, settimo, mentre Marco Melandri si piazza soltanto ottavo. Il ravennate fatica sul circuito aragonese e soffre oltremodo il chattering sulla sua BMW rimediando un abisso anche dal suo compagno Davies. Non va meglio alle Ducati e a Carlos Checa che chiude decimo. Una gara che si annuncia in salita per Macio e le Panigale.

I tempi della Superpole

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’56.339
2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’56.638
3. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’56.845
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’57.486
5. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’57.540
6. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’57.869
7. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’57.975
8. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’58.268
9. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 2’01.613
10. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’58.326
11. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’58.329
12. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1’59.993
13. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’59.475
14. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’59.478
15. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2’01.029
16. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’59.379
17. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2’00.979
18. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 2’02.140
19. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 2’02.554
20. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 2’03.201