Sostituire Max Biaggi (foto by Info Photo) non è compito facile. Dopo che il Corsaro ha appeso il casco al chiodo con il secondo titolo iridato nel Mondiale SBK, Aprilia ha pensato di correre ai ripari per difendere i mondiali Piloti e Costruttori conquistati nel campionato appena concluso. Al posto del pilota romano è arrivato il francese Sylvain Guintoli, autore di una travagliata ma grandissima stagione, che si affianca al confermatissimo nordirlandese Eugene Laverty.

Oltre a loro saranno in pista le RSV4 del team Red Devils Roma con alla guida il bravo e simpatico Michel Fabrizio, e – ultimo arrivato – lo squadrone Althea Racing di Genesio Bevilacqua, uno dei team di riferimento del Mondiale, che ha scelto la casa di Noale come partner per la stagione 2013. La moto verrà portata in gara da un altro centauro romano Davide Giugliano, autore di una buona stagione 2012 al debutto nel SBK, con un secondo e un terzo posto.

Con il contratto siglato tra Aprilia e Althea Racing, salgono a quattro le Aprilia RSV4 che saranno al via del Mondiale Superbike 2013 per la soddisfazione di Gigi Dall’Igna, direttore tecnico e sportivo di Aprilia Racing: “Althea Racing è senza dubbio uno dei top team del Mondial. Una struttura che ha tutta la nostra fiducia e grandi capacità tecniche. Quattro RSV4 schierate nel prossimo Mondiale sono una grande sfida per Aprilia e, al tempo stesso, è motivo di orgoglio visto che la RSV4 ha dimostrato, anche nella stagione appena conclusa, di essere un progetto vincente”.

Unico rammarico non essere riusciti a portare sulla RSV4 Carlos Checa che ha scelto di provare l’assalto iridato con la Ducati Panigale e il team Alstare.