Se la Formula 1 è davvero in crisi è giusto che si considerano le faccende di natura economica che accompagnano la partecipazione delle squadre al Circus. La Sauber ha espresso parare favorevole al tetto massimo di spesa. Già dalla prossima stagione potrebbe essere introdotto il budget cap per la Formula 1, vale a dire il tetto massimo di spesa che le aziende automobilistiche devono poter sopportare per entrare nella competizione iridata.

Una soluzione di questo tipo era già stata portata avanti di Max Mosley che all’inizio del campionato aveva così spianato la strada a Lotus, Virgin e HRT. Anche Ecclestone ha detto qualche tempo fa di voler regolamentare i tetti d spesa ma finora i provvedimenti sono stati soltanto a parole.

Dopo i risultati del Resources Restriction Agreement ci si aspetta qualcosa di più dal punto di vista normativo. Perfino la Sauber si è convinta che questa è la strada giusta. Il RRA è stato soltanto il primo passo, adesso c’è bisogno di una nuova evoluzione e di definire i budget per ogni squadra.

I team hanno un punto forte da condividere e questo va esaltato. Per quanto riguarda il Patto della Concordia 2013, alla scadenza del contratto ci sarà modo di impostare le nuove regole e tra queste anche il budget cap.