Della 24 Ore di Le Mans abbiamo parlato ieri, raccontandovi anche dello sfortunato epilogo della Nissan DeltaWing, la piccola concept giapponese costretta al ritiro per colpa di una collisione con la connazionale Toyota TS030 Hybrid.

Quello che non vi abbiamo raccontato riguarda gli eroici (ma purtroppo vani) tentativi di Satoshi Motoyama nel cercare di “rianimare” l’auto. Dopo l’uscita di pista difatti il pilota ha passato circa 2 ore facendo la spola tra i tecnici e l’auto per capire come riavviarla da solo. Il regolamento infatti proibisce a tecnici o officiali di gara di mettere le mani sull’auto. Alla fine Motoyama si è dovuto arrendere all’evidenza, abbandonando l’auto al suo triste destino e lasciando mestamente il tracciato.