Il marchio AMG è protagonista dello stand Mercedes-Benz al salone di Ginevra. La casa di Stoccarda ha infatti presentato in anteprima mondiale la Classe A 45 AMG. Si tratta della prima volta in cui il nome che caratterizza le versioni spinte della stella a tre punte viene impiegato su una vettura compatta. Ben 360 cavalli, coppia massima di 450 Newton metri. Gli ingegneri tedeschi sono riusciti a spremere dal 2 litri turbo a quattro cilindri una potenza specifica di ben 181 cavalli per litro, ai livelli delle supercar. Una tale potenza non sarebbe stata gestibile dalla trazione anteriore della Classe A standard; è stata quindi scelta la soluzione delle quattro ruote motrici. Nonostante cavalli a profusione, i consumi non sono eccessivi. La casa dichiara una media di 6,9 litri per 100 chilometri e la vettura è omologata per le norme Euro 6.

Le “ali di gabbiano” richiamano alla mente prestigiose vetture del passato. Questi tempi vengono richiamati alla mente dalla nuova SLS AMG Black Series, ispirata alla versione da corsa GT3. E’ spinta da un possente V8 da 6,3 litri, capace di erogare una potenza massima di 631 cavalli a 7.400 giri, che deve spingere una massa di 1.550 chili. Accelera da 0 a 100 Km/h in 3,6 secondi; l’impianto frenante usa ceramica e materiali compositi. Chi invece cerca un’automobile “tranquilla” può orientarsi verso la Classe C 63 AMG Edition 507, il cui V8 sviluppa “solo” 507 cavalli.

Passando alla Classe E, fa bella mostra di sè la E 63 AMG S. Il motore è un V8 biturbo da 5,5 litri, 585 cavalli e 800 Newton metri di coppia massima. La versione 4MATIC è dotata di trazione integrale permanente.

Infine la Classe CLA esprime l’interpretazione Mercedes della berlina sportiva a cinque posti ma con uno stile da coupé e relativa penetrazione aerodinamica (Cx 0,22); spinta da motori turbo che arrivano fino a 211 cavalli, c’è sicuramente di che divertirsi.