Oltre alle sportivissime cee’d e pro_cee’d GT, la Kia ha portato al salone di Ginevra diverse altre novità. Il concept Provo anticipa la prossima vettura di segmento B. E’ un’auto a due volumi che sembra una coupé. E’ stata pensata per il divertimento del guidatore: ha la trazione integrale; è dotata di propulsione ibrida, la cui componente a combustione è un motore turbo a benzina da 1.6 litri in grado di erogare 204 cavalli; il motore elettrico recupera l’energia cinetica delle frenate e la deposita in un accumulatore, per rilasciarla alle ruote posteriori sia automaticamente che su selezione del guidatore, mettendo a disposizione fino a 45 cavalli.

Sempre in tema di ibrido, ma questa volta nell’ottica del risparmio di carburante, Kia ha esposto a Ginevra una versione progredita della Optima Hybrid: ora i consumi medi si attestano sui 5,1 litri di benzina per 100 chilometri (da 5,4). Il motore a combustione eroga 150 cavalli, quello elettrico 47. La coppia combinata ammonta a 319 Newton metri, disponibile da 1.000 a 2.000 giri. Nonostante il calo della potenza massima combinata (da 190 a 177 cavalli), resta immutata la performance: 9,4 secondi da 0 a 100 Km/h e velocità massima di 190 Km/h. Cambiando la collocazione del motore elettrico e del condotto di raffreddamento della batteria (ora sopra l’asse posteriore), sono stati ricavati 12 litri di spazio in più per il bagagliaio, il cui volume sale a 381 litri. Fa parte della dotazione standard il sistema stop/start, che spegne automaticamente il motore a combustione durante le brevi fermate (e poi lo riaccende). Inoltre alcuni interventi sulla linea della carrozzeria hanno permesso di abbassare il Cx (coefficiente di penetrazione aerodinamica) da 0,29 a 0,26.

Per quanto riguarda la Carens, la monovolume/station wagon è giunta alla terza generazione; è diventata più compatta, ma senza sacrificare l’abitabilità; l’aspetto è ora più sinuoso e dinamico. Le motorizzazioni prevedono due diesel 1.7 da 115 e 136 cavalli; due a benzina 1.6 GDI, da 135 e 165 cavalli, e il 2 litri, sempre a benzina, da 166 cavalli.