Dopo le nuove versioni turbodiesel della Hyundai-ix35, arriva il debutto per la Grand Santa Fe che sarà svelata in anteprima europea martedì 5 marzo allo stand Hyundai del Salone di Ginevra: un evento con la quale la casa coreana entra dalla porta principale nell’esclusivo segmento E-SUV a passo lungo.

Questo nuovo 4×4 va ad affiancare la nuova generazione di Santa Fe che ha debuttato al Salone Internazionale di New York nel 2012, ma la versione destinata al mercato europeo è stata specificatamente sviluppata in seguito per superare le attese degli appassionati: il nuovo Grand Santa Fe è quindi più alto (+10 mm), più largo (+5 mm) e più lungo (+225 mm) della nuova generazione di Santa Fe, considerato l’interasse più lungo di 10 cm. Significativa la capacità di carico: i 607 litri disponibili (+22 rispetto alla nuova generazione di Santa Fe).

In Italia sarà disponibile esclusivamente nella configurazione a sette posti, per una miglior accessibilità alla terza fila di sedili. Disponibile in Europa dalla fine dell’estate, Grand Santa Fe sfoggia alcuni peculiari elementi di design, differenti da quelli presenti sulla Santa Fe di nuova generazione: griglia frontale, fendinebbia e paraurti all’anteriore, gruppo ottico, doppio scarico e deflettori al posteriore- oltre ai diversi cerchi in lega da 18” e 19”.

Il propulsore scelto per equipaggiare Grand Santa Fe è il 2.2 litri CRDi da 197 cavalli, Euro-5 con turbocompressore a geometria variabile e cambio automatico a sei rapporti, mentre le emissioni sono di soli 192 g/km di CO2 nel ciclo combinato europeo. Secondo Allan Rushforth, Senior Vice President e COO di Hyundai Motor Europe, ha definito la macchina da “il design d’effetto, l’efficiente propulsore, un piacere di guida ‘europeo’ e l’ampia capacità di carico per persone e bagagli, rendono la Grand Santa Fe lascelta ideale per le famiglie numerose”.