Dagli studi per vetture elettriche a versioni superspinte sotto il segno della “M”: lo stand Bmw al salone di Ginevra ha mostrato le intenzioni della casa di Monaco per il presente ed il futuro. Partendo dal discorso zero emissioni, la i3 Concept Coupé testimonia che è possibile avere una vettura a propulsione alternativa che sia anche sportiveggiante. Che poi diventi anche qualcosa che gli utenti vorranno comprare, dipende da molti altri fattori. Ma è un inizio, come ha sottolineato Norbert Reithofer, presidente del gruppo Bmw, durante la conferenza stampa ginevrina: “Questo è l’aspetto della mobilità individuale di domani ed è ciò che porteremo in strada, già a partire da quest’anno. Crediamo fermamente che il piacere di guida sarà possibile anche senza emissioni. Noi crediamo che i clienti decideranno di acquistare una auto elettrica solo se le offerte saranno convincenti. Eppure, il successo non è garantito. Tuttavia, sono un ingegnere e come tale so che il progresso tecnico e il lavoro all’avanguardia richiedono un’impostazione coraggiosa”. La i3 monta un motore alimentato da una serie di batterie a ioni di litio installate nel sottoscocca, che consentono al motore elettrico di erogare una potenza massima di 125 Kilowatt, pari a 170 cavalli.

Ma non c’è solo futuro. Il presente ha ancora molto da offrire. Ad esempio la nuova Serie 3 Gran Turismo, in anteprima mondiale. Rispetto alla Touring, da cui proviene, dispone di una seduta rialzata, posti a sedere più comodi e un ampio spazio di carico. I motori sono i collaudati Twin Power Turbo.

E tanto per non dimenticare quale sia il Dna della marca, la Bmw ha portato la M6 Gran Coupé, un mostro da 560 cavalli, ma nel quale si può stare seduti in pieno comfort.