Al Salone di Tokyo Yamaha ha svelato, in anteprima mondiale, sei nuovi Concept il cui obiettivo è quello di sperimentare l’evoluzione della mobilità individuale.

L’evento, che aprirà al pubblico il 29 Ottobre per terminare il prossimo 8 Novembre, ha visto la casa di Iwata impegnata nello sviluppare l’attenzione sul particolare allestimento e sulla disposizione dei propri prodotti. Il concept dello stand evoca l’immagine di una sala da concerto, dove sono presenti veicoli e strumenti musicali che entrano in sintonia tra loro, come in un’orchestra.

I venti esemplari, tra Concept e modelli di serie, comprendono sei anteprime mondiali e un’anteprima giapponese. Sotto i riflettori moto, scooter, biciclette a pedalata assistita, Leaning Multi-Wheelers (LMW), un ROV (Recreational Off-highway Vehicle), un’automobile e un robot umanoide alla guida di una moto.

Tra i concept in anteprima mondiale c’è il model Leaning Multi-Wheel (LMW), che propone una nuova categoria all’interno del panorama della guida sportiva. In linea con il concetto “Cornering Master”, MWT-9 adotta un motore tricilindrico da 850 cm3 che ben si sposa con il design accattivante e dinamico. Le straordinarie prestazioni in curva sono rese possibili grazie alle due ruote anteriori, il cui angolo di piega è al massimo grazie alle due forcelle posizionate all’esterno.

Lo Sports Ride Concept è l’idea che in un solo veicolo possano essere abbinate le classiche linee delle auto da corsa e la guida coinvolgente e dinamica tipica delle moto. Il Concept è stato realizzato con iStream, processo sviluppato da Gordon Murray Design Limited e derivato dalle tecnologie impiegate nella F1.

Il Motobot Ver.1 è un robot umanoide in grado di guidare una moto, costruito abbinando le tecnologie motociclistiche e robotiche proprie di Yamaha. L’obiettivo principale del team di Ricerca e Sviluppo della casa di Iwata è stato quello di realizzare un robot che sia in grado di guidare una moto di serie in pista, a una velocità superiore ai 200 km/h.

Resonator125 è un prototipo dedicato a chi non ha ancora sperimentato l’ebbrezza delle due ruote. In un unico modello si mescolano elementi del prossimo futuro, come la strumentazione innovativa, con componenti che richiamano il passato come il telaio snello, leggero e compatto. Sul serbatoio e sul coprisella spiccano le venature del legno, lo stesso materiale impiegato per le chitarre prodotte dalla casa dei tre diapason.

PES2 e PED2,due Concept che offrono una sensazione di guida istintiva che sembrerà naturale anche agli irriducibili seguaci dei motori tradizionali. Un’esperienza nuova e irripetibile che non mancherà di esaltare e aumentare la passione per la guida.

YPJ-MTB CONCEPT: pensata e progettata per chi vuole godersi la libertà di correre su tutti i tipi di terreni, la mountain bike a pedalata assistita è dotata di un motore elettrico che garantisce prestazioni elevate. Il motore si sente solo quando serve durante le fasi di partenza, accelerazione e salita, ma quasi non si vede grazie alle innovative soluzioni di design che ne minimizzano l’impatto visivo. Per affrontare con sicurezza anche i percorsi più lunghi, il modello è dotato di una potente batteria da 400 Wh e di una strumentazione multifunzione.