E’ in corso il Salone di Parigi 2014 (QUI IL NOSTRO SPECIALE) ed è inevitabile cominciare a stilare le prime classifiche. Diverse le novità presenti nella kermesse francese: le principali sono sicuramente Fiat 500X e Renault Espace a cui si affiancano la Land Rover Discovery Sport, la Jaguar XE 2014 e la Mercedes AMG GT. Ma sono soprattutto le concept car, anticipazioni di modelli che vedremo probabilmente su strada tra qualche anno, a catturare maggiormente l’attenzione del pubblico, attratto dal fascino dell’estremo di prototipi ancora non vincolati alla produzione. Girando per i padiglioni ne abbiamo scelti cinque davvero particolari che potrebbero anticipare il futuro dell’auto.

Salone di Parigi: la Maserati Ghibli Ermenegildo Zegna Edition

Salone di Parigi: Ford con S-MAX, C-MAX, Edge e Mustang

Salone di Parigi: il racconto del #ToyotaReporters day

Volkswagen XL Sport - Non è un prototipo vero e proprio visto che ne saranno prodotti 500 esemplari. Ma la proposta della casa di Wolfsburg, derivata dalla XL1 (ibrida plug-in da 100 km con un litro), è rivoluzionaria essendo equipaggiata con un propulsore di derivazione Ducati, il V2 della 1199 Superleggera. Il bicilindrico più potente al mondo eroga 200 CV ed è in grado di raggiungere 270 km/h e massima e accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. La carrozzeria è realizzata con numerosi componenti in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio (CFK). Le porte ad ala di gabbiano esaltano l’immagine di una supersportiva.

Audi TT Sportback -  La casa tedesca presenta una concept car molto vicina alla produzione e presto, alle TT coupé e roadster, potrebbe aggiungersi una versione a cinque porte. Gli esterni riprendono il linguaggio delle forme della TT classica sviluppando una nuova scultura dalle linee allungate. Il propulsore è il 2.0 TFSI 400 CV ad alte prestazioni (coppia di 450 Nm con oltre 300 Nm fruibili a soli 1.900 giri) abbinato a una trazione integrale permanente. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in soli 3,9 secondi. Il telaio sofisticato e il baricentro basso assicurano una guida dinamica mentre la carrozzeria comprende numerosi componenti in alluminio leggero. Aggiungendo le maniglie e cambiando i cerchi la immaginiamo già su strada.

DS Divine - Il manifesto stilistico del neonato marchio DS, che si è emancipato dalla Citroën, fa il suo esordio davanti al grande pubblico. La concept non anticipa un modello particolare ma esprime in un modello spettacolare i valori di DS. La silhouette elegante e decisa si fonde con il concetto di “Hypertypage”, una serie di proposte di interni intercambiabili ognuno con una personalità forte e inconfondibile. Il motore è un turbo benzina a iniezione diretta da 1.6 THP, con una potenza di 270 CV a 6.000 giri/min e una coppia massima di 330 Nm. La risposta al concept della sorella del Leone, l’affascinante Peugeot Quartz.

Toyota C-HR - Stile affascinante e design innovativo per n concept che allude a una futura direzione di disegno per i veicoli della casa giapponese. Il prototipo è equipaggiato da un’alimentazione ibrida ed è lungo 4.35 m per una larghezza di 1.85 metri e un ‘altezza di 1.50 m. Poche le informazioni a disposizione finora ma Toyota annuncia un baricentro più basso e una maggiore rigidità strutturale. Nato dalla collaborazione fra i centri stile europeo e giapponese, punta a riportare il primo costruttore mondiale a realizzare auto non solo affidabili ma anche in grado di suscitare grandi emozioni.

Nissan Pulsar NismoOltre allInfiniti Q80 Inspiration, Nissan ha lanciato a Parigi un prototipo della neonata Pulsar introducendo il DNA sportivo nel segmento C. Le minigonne ribassate, una minore altezza di guida e i cerchi in lega a cinque razze da 19 pollici con pneumatici 235/35 accentuano la natura possente e il carattere sportivo di un prototipo destinato a far parlare di sè. L’obiettivo è proporre agli automobilisti del futuro modelli scattanti, audaci e innovativi.

LEGGI ANCHE

Lo speciale sul Salone di Parigi

Salone di Parigi: la Maserati Ghibli Ermenegildo Zegna Edition

Salone di Parigi: Ford con S-MAX, C-MAX, Edge e Mustang

Salone di Parigi: il racconto del #ToyotaReporters day