Al Salone di Ginevra 2016, SsangYong lancerà due grosse novità: il nuovo XLV, il SUV compatto multiruolo e il concept ibrido SIV-2, possibile interpretazione futura di un crossover multifunzione di medie dimensioni. Dopo il successo riscosso da Tivoli, il marchio coreano lancerà in occasione della kermesse elvetica una versione allungata, ancora più pratica e capiente del SUV arrivato da pochi mesi sul mercato italiano, il modello XLV. Il concept XLV Air al Salone IAA di Francoforte dello scorso anno era solo il preludio al modello che dopo un feedback favorevole ha iniziato a essere prodotto.

Basato sulla stessa piattaforma e sul passo da 2.600 mm di Tivoli, XLV presenta una carrozzeria posteriormente più lunga, un incremento di 235 mm rispetto al modello standard che porta a ben 720 litri cubici la capacità di carico. I tratti stilistici che contraddistinguono Tivoli sono rimasti invariati, come il design armonioso della scocca, il look di un coupé sportivo e la linea del tetto “sospesa”. Le motorizzazioni disponibili saranno un diesel 1.6 e un benzina 1.6, entrambi Euro 6, a scelta con cambio manuale a 6 marce o automatico Aisin a 6 rapporti, a due o quattro ruote motrici.

Il Concept SIV-2 (Smart Interface Vehicle) è invece un prototipo di un SUV medio di fascia alta. Si tratta della nuova versione del concept SIV-1 presentato al Salone di Ginevra 2013, e rappresenta un’ulteriore evoluzione del linguaggio stilistico ‘Dynamic Motion’. In linea con la filosofia di SsangYong, il nuovo concept vuole fungere da interfaccia emozionale tra guidatore e auto, diventerà un modello strategico all’interno della gamma. SIV-2 è un veicolo ibrido leggero, alimentato da un motore benzina a iniezione diretta da 1,5 litri con turbocompressore, abbinato a un motore elettrico/generatore da 10 kW con batteria agli ioni di litio da 500 Wh. Il risultato è un sistema ibrido leggero da 48 V, efficiente, contenuto nelle emissioni di CO₂, e si annuncia silenzioso sia in movimento, nella guida a bassa velocità, sia da fermo.

Ecologico e dalla scocca leggera, il concept ha il baricentro basso e presenta un telaio e un sistema di sospensioni che possono essere ulteriormente sviluppati per creare modelli alternativi con propulsori ad alta efficienza, quali veicoli HEV, PHEV ed EV.