Si può dire che il Salone dell’auto di Ginevra (qui le auto in gara per il premio Auto dell’Anno) da un lato apre la stagione europea dell’auto e, dall’altro, chiude una serie di eventi che nel giro di pochi mesi hanno messo in mostra una serie di novità davvero notevoli per numero e qualità. Il principale salone dell’auto europeo, unico ad avere la cadenza annuale, arriva infatti dopo il Tokyo Motor Show (qui video e foto live) di fine ottobre (tra l’altro in contemporanea con il Los Angeles Auto Show), e dopo il NAIAS di Detroit. Nella città svizzera, quindi, si tireranno le somme e si capirà che aria tira a livello mondiale e soprattutto quali sono le prospettive per un comparto fondamentale per l’economia del nostro continente che sta cercando di uscire da una crisi che ha colpito profondamente l’industria automobilistica, ma non ha certo spento l’interesse per il prodotto auto e la creatività dei centri di design, ricerca e sviluppo dei vari Costruttori.
Ragione per cui alcuni dei modelli che saranno esposti potranno sembrare già visti o conosciuti, ma nemmeno gli addetti ai lavori hanno avuto il tempo di vederli tutti e, come sempre, non mancheranno sorprese all’ultimo momento. I visitatori troveranno comunque quattro tematiche principali da seguire: le anteprime mondiali, quelle europee, le proposte dei “carrozzieri” e quelle delle case specializzate in supercar. Insomma Ginevra sarà lo spettacolo di sempre e il trionfo della passione per il mondo dei motori. A tutti i livelli.

Questo un rapido elenco delle principali vetture da non perdere:

ALFA ROMEOAlfa Romeo 4C Cabrio ( anteprima mondiale)
Dalla coupé alla Cabrio il passo è breve per la piccola supercar che rilancia il marchio Alfa nel mondo.

AUDIAudi TT (mondiale); Audi S1 (mondiale)
Le due novità di Ingolstad sono in chiave sportiva con la coupé TT che cambia linea diventando ancora più dinamica e la sigla S che per la prima volta marchia la gamma A1.

BMW – Bmw Serie 2 Active Tourer (mondiale); Bmw Serie 4 Gran Coupé (mondiale)
La Active Tourer porta una rivoluzione in BMW con la prima trazione anteriore, la prima monovolume e una famiglia di motori tre cilindri. La Serie 4 Gran Coupé, invece, allarga l’offerta tra le coupé con la versione a quattro porte.

CADILLAC – Cadillac ATS Coupé (europea)

CITROENCitroen C4 Cactus (mondiale) Citroen C1 (mondiale)
Una crossover compatta come la C4 Cactus farà molto parlare soprattutto per l’originalità stilistica degli Airbump mentre la C1 è la city car nata insieme a Peugeot e Toyota totalmente rinnovata.

FERRARIFerrari California Turbo (mondiale)
La Ferrari California la conosciamo già, ma sotto al cofano c’è un nuovo motore turbo V8 di 3,8 litri da 560 CV.

HONDAHonda Civic Type R (mondiale)
è la più potente delle Civic e non poteva mancare la versione Type R con allestimento esterno da auto da corsa

HYUNDAIHyundai Concept Intrado (mondiale)
Gli studi sul motore ad idrogeno vanno avanti e sul tema Hyundai presenta la Intrado una crossover compatta.

ITALDESIGN – MPV Studio (mondiale)

JEEP – Jeep “Mini SUV” (non si conosce ancora il nome) (mondiale); Jeep Cherokee (europea)
La “Mini SUV2 verrà prodotta a Melfi in Italia ed a breve seguirà anche la Fiat 500 X che condividerà la meccanica.

LAMBORGHINI – Lamborghini Huracan (mondiale)
La lotta tra le supercar è quanto mai aperta e la Lamborghini presenta la Huracan, l’erede della Gallardo.

MASERATIQuattroporte Ermenegildo Zegna limited edition (mondiale)

MAZDA – Concept Hazumi (mondiale)
anticipa le linee delle prossime vetture di segmento B di Hiroshima.

MCLAREN – McLaren 650S (mondiale)
è il terzo modello della gamma e si posiziona tra la 12C e la esclusiva P1. Il numero indica i cavalli del C8 biturbo.

MERCEDESMercedes Classe C (europea); Mercedes Classe S Coupé (europea); Mercedes Classe V (europea)

MINIMini Concept Clubman (mondiale)
Per ora è solo una concept ma dopo la Mini tre porte arriverà anche la Clubman che cambia e si trasforma in una station wagon di 4,22 mt.

MITSUBISHI – Mitsubishi GC-Phev (europea); Mitsubishi XR-PHEV (europea); Mitsubishi AR (europea)

NISSAN – Nissan X-Trail (europea); Nissan Blade Glider (europea); Nissan GT-R Nismo (europea); Nissan NV 200 (europea)

OPELOpel Adam Rocks (mondiale)
E’ la versione avventurosa della Adam con caratterizzazioni off-road e motori tre cilindri.

PEUGEOTPeugeot 308 SW (mondiale); Peugeot 108 (mondiale)
la 308 SW allarga la gamma della media e guadagna una trentina di cm rispetto alla berlina mentre la 108 è la versione del Leone della joint-venture con Toyota.

PORSCHEPorsche Macan (europea) 911 Targa (europea)

QOROS – Qoros 3 Hatchback (europea)
La casa cinese, la prima di questo paese a raggiungere le cinque stelle EuroNcap, dopo la berlina porta la due volumi cinque porte.

RENAULTRenault Twingo (mondiale)
Attesissima la nuova Twingo con cinque porte, la trazione posteriore, il motore dietro, lo stesso schema che verrà utilizzato dalla Smart quattro posti.

RINSPEED – Rinspeed XchangE (mondiale)
Lo stilista svizzero ripensa gli interni dell’auto del futuro in attesa della guida autonoma.

SKODA – Skoda Concept VisionC (mondiale)
si tratta della prima coupé a cinque porte di Skoda.

SSANGYONG – Ssangyong Concept XLV (mondiale)

SUBARU – Subaru WRX STI (europea) Subaru VIZIV 2 (europea)

SUZUKISuzuki Celerio (europea)

TOYOTA – Toyota Aygo (mondiale); Toyota FCV (europea)
La Aygo è il terzo modello nato con la Citroen C1 e la Peugeot 108;

VOLVO – Volvo Concept XC (mondiale)
Terzo capitolo della concept che anticipa la nuova XC9

VOLKSWAGENVolkswagen Golf GTE (mondiale); Volkswagen Polo (restyling)
La Golf GTE è il terzo modello con la sigla GT ed in questo caso è una ibrida plug-in