Per rispondere al crescente bisogno di sicurezza attiva delle sue auto, Volvo ha introdotto sulle ultime berline l’Active Control High Beam, un sistema che consente di guidare di notte con gli abbaglianti sempre accesi. Un nuovo dispositivo che rende la guida notturna più sicura senza accecare chi arriva in senso opposto ma creando invece delle piccole zone d’ombra per non infastidire gli altri automobilisti ed evitare così eventuali incidenti.

Uno dei vantaggi del sistema, infatti, è l’inserimento e il disinserimento automatico degli abbaglianti durante la guida notturna. Secondo il professor Lotta Jakobsson, Senior Technical Specialist di sicurezza presso Volvo Cars Safety Centre, “il nostro obiettivo con la nuova tecnologia è quello di migliorare la visibilità al buio, rendendo possibile l’uso di abbaglianti in modo permanente, senza dover passare agli anabbaglianti quando s’incrociano altre vetture”.

Quando si incrocia un veicolo nel senso di marcia opposto o ci si avvicina a un veicolo nello stesso senso di marcia (pedoni e animali sul ciglio della strada ma anche le auto parcheggiate), il sistema – a partire dalla velocità di 15 km/h – riduce automaticamente il fascio di luce nella misura sufficiente per evitare l’abbagliamento attraverso l’uso di una telecamera, la stessa che attiva i dispositivi di frenata automatica.

L’Active High Beam Control sarà disponibile a partire dalla primavera 2013 sui modelli Volvo S60, V60 e XC60. L’obiettivo è azzerare il rischio di mortalità, secondo il’obiettivo dell’Unione Europea di dimezzare le morti per incidenti stradali entro il 2020.