La Toyota è una delle case che più hanno investito nella tecnologia ibrida, producendo in 16 anni ben 23 modelli commercializzati in 80 nazioni; i risultati dimostrano che la scommessa è vincente: più di 5,5 milioni di esemplari venduti. L’ottica con cui il colosso giapponese ha finora affrontato lo sviluppo delle vetture ibride è orientata prevalentemente verso i bassi consumi di carburante.

Ma perché una tecnologia si diffonda in modo capillare è anche necessario che dimostri di raggiungere i vertici, cioè le prestazioni. Per questo motivo la Toyota porterà al prossimo salone di Francoforte un prototipo ibrido ad alte prestazioni, basato però su un modello di larga diffusione. E’ la Yaris Hybrid-R Concept.

Il motore a benzina è il 1.6 sviluppato direttamente dalla Toyota Motorsport. Ad esso si affiancano due motori elettrici che dirigono la forza motrice sulle ruote posteriori, rendendo la Yaris una vettura a trazione integrale. Il principio di funzionamento degli elettromotori è lo stesso applicato sulla TS030 Hybrid che ha corso quest’anno alla 24 ore di Le Mans. Un accumulatore particolarmente capiente immagazzina l’energia cinetica recuperata durante le frenate. Complessivamente la Yaris Hybrid-R Concept eroga 400 cavalli.

La Toyota prevede di portare sul mercato 16 modelli ibridi nuovi o aggiornati entro la fine del 2015.