Alcuni dettagli in più sulla Citroën Cactus, veicolo accennato dalla casa francese alcuni giorni fa, che verrà mostrato al salone di Francoforte. L’azienda transalpina lo definisce “un manifesto dei futuri modelli della linea C”. Deriva dalla concept car C-Cactus, presentata nel 2007 proprio alla manifestazione tedesca.

Come si può vedere dalle foto, il design non lascia passare inosservata quest’auto. Si notano in particolare su fiancate e paraurti gli Airbump, elementi grafici in materiale morbido e contenente capsule d’aria; oltre alla funzione decorativa, svolgono l’utile compito di proteggere la carrozzeria dai piccoli urti.

Appartenendo alla linea C della Citroën, la Cactus ha dimensioni compatte: 4,21 metri di lunghezza, 1,75 di larghezza e 1,53 di altezza, nonostante l’assetto rialzato.

All’interno la strumentazione è completamente digitale. Un display da 7 pollici sostituisce l’intera strumentazione; un secondo schermo, da 8 pollici e touch, regola l’accesso a tutte le funzioni di bordo. Il cambio non si manovra più con una leva, ma con un pulsante di selezione nella plancia e due palette al volante.

I sedili anteriori ricordano un divanetto. Il tetto panoramico è trattato termicamente, in modo da lasciar passare la luce ma non il caldo. La protezione dai raggi Uv è paragonabile a quella di occhiali di categoria 4.

Il motore userà la tecnologia Hybrid Air, in cui l’aria compressa si occupa d’immagazzinare l’energia cinetica recuperata dalle decelerazioni, per poi trasportarla verso i dispositivi che alimenteranno il motore elettrico. Il motore a combustione è a benzina e tre cilindri. I consumi di questo sistema sono inferiori a 3 litri per 100 Km.

Qui sotto la gallery dell’originale Citroën Cactus.