E’ un concept, un prototipo, ma per forza di cose contiene molti elementi che si troveranno poi nei modelli di produzione. La Kia Niro non passa certamente inosservata. Questo studio della casa coreana per un nuovo modello di segmento B fa certamente un’eccellente impressione allo stand Kia del salone di Francoforte. L’auto svelata in anteprima mondiale alla manifestazione tedesca è compatta, ma non rientra negli schemi classici. E’ una berlina, un Suv, un crossover; un po’ di tutto questo, e oltre. Come ha spiegato durante la conferenza stampa di Francoforte del 10 settembre Gregory Guillaume, capo del team Kia che ha progettato la Niro: “Dieci anni fa le persone chiedevano basso profilo nello stile di un Suv. Ma sempre di più, con l’aumentare della migrazione verso il segmento B, ora gli automobilisti cercano un forte carattere ed un’individualità marcata. Noi crediamo che la Niro mostri un carattere intrepido; un’auto che ha la tenacia per affrontare ogni sfida che le si presenta“.

La Kia non ha pianificato di mandare in produzione la Niro in un futuro immediato. Molto dipende dalle valutazioni provenienti dal pubblico intervenuto a Francoforte. Guillaume tuttavia aggiunge: “Nello sviluppare le prossime vetture compatte per il mercato europeo noi dobbiamo cercare le opportunità laddove esistono, e sfruttarle. Forse la Niro è in grado di rispondere a questa sfida“.