La ciliegina sulla torta. La settima serie della Volkswagen Golf mancava ancora della versione più prestigiosa, l’ammiraglia del modello più importante per il colosso di Wolfsburg. Ecco quindi la Golf R, giunta alla sua quarta interpretazione. E’ ancora più potente della precedente, ma consuma meno. Il motore turbo a benzina da 2 litri sviluppa ora 300 cavalli, 30 in più. Una tale potenza mal si adatterebbe alla trazione anteriore; quindi la Golf R dispone di una trazione integrale permanente, che si può abbinare alla trasmissione automatica 4Motion con frizione Haldex di quinta generazione. E’ disponibile anche col cambio manuale.

Gli ingegneri tedeschi hanno rivisto anche le sospensioni, ora ancora più sportive. L’assetto è stato ribassato di 20 millimetri. Il controllo elettronico di stabilità è disinseribile per l’uso in pista; anche il Dynamic Chassis Control prevede una configurazione Race.

Le prestazioni sono ovviamente da brivido. Nella versione a cambio manuale la Golf R accelera da 0 a 100 in 5″1; con l’automatico Dsg arriva a 4″9. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 Km/h. Per quanto riguarda i consumi, la casa dichiara 7,1 litri per 100 Km (cambio manuale) e 6,9 litri (cambio Dsg e Start/Stop).

La nuova Golf R verrà mostrata a settembre durante il salone di Francoforte; il lancio sul mercato è previsto per l’ultimo trimestre 2013. Qui sotto una breve gallery.