La Ford la classifica come uno Sport Activity Vehicle, cioè un Suv d’impronta sportiva. La nuova generazione della S-Max verrà mostrata al salone di Francoforte; attualmente è ancora in fase di Concept. L’aspetto segue fedelmente le linee di design espresse nelle ultime Focus, Fiesta e Mondeo, in particolare la griglia di dimensioni generose e i fari stretti e cuneiformi che conferiscono un’idea generale di dinamicità alla vettura. In particolare, la nuova S-Max vede questa prospettiva di linee integrarsi alla perfezione col tetto panoramico. Come sottolinea Martin Smith, direttore del disegn di Ford Europa: “Chi guida una S-Max è appassionato e ha grandi aspettative, vuole che la sua auto sia unica. La nostra missione è stata andare oltre queste aspettative in ogni parte dell’auto, rispettando nel frattempo la base di ciò che i nostri clienti apprezzano di questo veicolo“. Molta attenzione è stata impiegata verso il comfort e la sofisticatezza dell’abitacolo, arrivando all’uso di elementi in fibra di carbonio per i sedili.

La strumentazione è come sempre elevata. Tra i vari dispositivi si notano un paio di nuove caratteristiche aggiuntive del sistema di comunicazione Ford Sync. Innanzitutto un apparato che rileva, registra e archivia la frequenza cardiaca del guidatore, mettendo a disposizione dati che possono essere scaricati dal personale medico in caso di necessità; il sistema è anche in grado di attivare i vari dispositivi di sicurezza in caso di emergenza. E’ disponibile anche un sistema di rilevamento dei livelli di glucosio; in questo caso è mirato ai bambini che siedono dietro, per avvisare i genitori di eventuali attacchi di diabete.

Dal punto di vista meccanico, la nuova S-Max Concept monta l’efficientissimo motore a benzina EcoBoost di cilindrata 1.5.