Dopo il CES di Las Vegas, tocca al Salone di Detroit 2016, in programma da sabato 16 gennaio (l’11 per i giornalisti) fino a domenica 24 gennaio. Tante le novità, circa una quarantina, presenti alla prima kermesse automotive dell’anno dove tutti i grandi costruttori (tranne Volkswagen che ha fatto segnare un -2% di vendite mondiali) arrivano all’appuntamento con dati di mercato confortanti. Al Cobo Center sarà presentata la nuova generazione del Chrysler Voyager, realizzato con ampio ricorso alle tecnologie Fiat, come la piattaforma della Giulietta, che sarà commercializzato anche in un versione ibrida, la prima nella storia della casa. Jeep propone invece la gamma celebrativa per i 75 anni, da Grand Cherokee a Renegade.

La più attesa del Salone di Detroit 2016 è però la nuova Mercedes Classe E mentre la terza generazione della SLK cambia nome in SLC. Per la Stella presente anche la potente variante AMG S65 della nuova Classe S Cabriolet. BMW risponde con la M2 Coupé e la X4 M40i anche se il futuro è rappresentato dalla plug-in ibrida 330e già vista al Salone di Francoforte. Tra le premium tedesche Audi espone l’A4 all road H-tron sportiva ad idrogeno con autonomia di 600 km a cui aggiunge la concept car Q6 H-tron. Per la casa madre Volkswagen, dopo il minivan Budd-e a Las Vegas, continua il lancio di modelli green come l’ibrida plug-in della Tiguan.

Ford scommetta sulla nuova generazione del modello di punta per gli Stati Uniti, la Fusion (in Europa la Mondeo) mentre viene sottoposto a restyling il pick-up F-150. General Motors, dopo la Chevrolet Bolt EV, andrà a presentare la Camaro ZL1 e la rinnovata Cruze HatchbackHyundai propone la berlina G90 come modello del brand premium Genesis che segna il ritorno della casa coreana delle tre volumi di grandi dimensioni mentre la Ioniq è pronta a sfidare la Toyota Prius e la Honda Clarity. La sorella Kia presenta la nuova generazione della Forte e la berlina sportiva Cadenza oltre al concept Telluride tra i SUV.

Nissan toglie i veli al Titan XD model year 2016, mentre Infiniti lancia la Q60 Coupé. Lexus replica con la LC 500 Coupé derivato dal concept LF-LC Concept. Cadillac lancia il Suv XT5 e Volvo fa debuttare la nuova ammiraglia S90. Porsche mostrerà in anteprima mondiale le nuove 911 Turbo e Turbo S (sia coupé che cabrio).

Numerosi marchi di alta gamma, da Jaguar Land Rover a Maserati ma anche Bentley e Rolls Royce, salteranno invece la rassegna nordamericana. Assente anche Tesla. E a proposito di auto elettriche non mancherà la contraddizione dell’auto americana dove l’ecologia e le nuove tecnologie si affianca ai grandi e più inquinanti veicoli. Il Salone di Detroit 2016 vedrà la visita per la prima volta anche del presidente degli Stati Uniti Barack Obama che arriverà il 20 gennaio.