La presenza al salone di Detroit del gruppo Chrysler-Fiat ha visto l’elemento più prestigioso nella nuova versione della Maserati Quattroporte, presentata in anteprima mondiale. Due motori sviluppati dalla Ferrari, entrambi biturbo e ad iniezione diretta: un V6 da 3 litri e un V8 3.8. I due propulsori sviluppano rispettivamente 410 e 530 cavalli. Al modello che monta il 6 cilindri è abbinata la trazione integrale, oltre alla tradizionale posteriore. La motricità del V8 è invece trasmessa rigorosamente al solo retrotreno. Prestazioni: 285 Km/h e 0-100 in 5″1 per la V6; 307 Km/h e 0-100 in 4″7 per la V8. Per entrambe il cambio è uno ZF automatico a 8 marce. E nonostante siano due mostri di potenza, non sono più assetati dei precedenti. La casa ha infatti dichiarato un calo del 20% nei consumi e nelle emissioni. La Quattroporte può avere a scelta quattro o cinque posti. Tra i notevoli dispositivi elettronici di bordo, va segnalata anche la connettività WiFi.

La casa del tridente ha comunicato anche le vendite mondiali del 2012. Sono state immatricolate 6.307 vetture, pari ad una crescita del 2,2%; il 46% delle consegne riguarda il mercato nordamericano. Il gruppo Fiat ha pianificato un obiettivo molto ambizioso: raggiungere le 50mila vetture entro il 2015.