La venderanno negli Stati Uniti, ma è sempre una bella auto. La Kia ha presentato al salone di Detroit la nuova versione della sua ammiraglia, la Cadenza. E’ coreana, ma ha l’animo europeo. Porta infatti la firma del tedesco Peter Schreyer, da pochi giorni presidente della compagnia, dopo esserne stato il direttore del settore design. I numeri parlano da soli: motore V6 da 3.3 litri, iniezione diretta di benzina, 293 cavalli a 6.400 giri. Trasmissione automatica a sei rapporti con possibilità di selezione manuale tramite levette al volante, trazione anteriore e sospensioni McPherson all’anteriore e schema multilink al retrotreno. Tutta quella potenza è scaricata a terra su ruote da 18 pollici (optional da 19).

Ma la Cadenza non è solo motore, è una berlina di lusso.  E’ dotata dei più moderni sistemi di assistenza al guidatore, come l’avviso d’invasione corsia o la telecamera per il punto cieco. A livello di comfort troviamo sedili rivestiti in nappa e regolabili elettricamente in 10 posizioni,  impianto audio Infinity da 550 watt e 12 altoparlanti, climatizzatore automatico bi-zona con ventilazione anche ai sedili posteriori; il display sulla consolle centrale offre tutte le comunicazioni e integrazioni adeguate a vetture di questa classe.

La Cadenza arriverà ai concessionari americani nel secondo trimestre del 2013.