Tra la M6 Gran Coupé e il concept i8 la Bmw ha descritto i propri piani per la campagna americana nel 2013, nel corso del Salone di Detroit. L’anno da poco concluso è stato il migliore per la casa tedesca sul mercato Usa: le auto del gruppo bavarese hanno superato le 347mila unità vendute, un aumento del 13,8% rispetto al 2011. Ian Robertson, manager marketing e vendite, ha dichiarato: “Aspiriamo ad un aumento ulteriore delle vendite globali nel 2013, anche se le condizioni in alcuni mercati europei sono ancora impegnative”. Anche a livello di vendite mondiali la Bmw ha segnato il proprio record nel 2012, immatricolando 1.845.186 esemplari, una crescita del 10,6%.

Tra le varie novità, nel corso di quest’anno la casa tedesca porterà sul mercato la nuova i3, la prima Bmw totalmente elettrica, dotata di abitacolo in fibra di carbonio. Nello stand di Detroit faceva bella mostra di sè anche la versione speciale della Mini, la John Cooper Works Paceman. Il marchio britannico non è stato da meno nel 2012, vendendo negli Stati Uniti 66.123 esemplari, una crescita del 15% rispetto all’anno precedente.