Una volta la Bentley era “semplicemente” la versione economica della Rolls-Royce. Oggi, dopo la cura Volkswagen, le vetture della casa inglese hanno trovato una propria identità. E i risultati di mercato lo confermano. Nel 2012 sono stati venduti nel mondo 8.510 esemplari delle lussuose vetture britanniche, pari ad una crescita del 22%. Il mercato principale per la Bentley è sempre quello americano. E’ quindi logico che l’anteprima prestigiosa di quest’anno si stata mostrata al salone di Detroit.

Si tratta della Continental GT Speed Convertible. Quattro posti, un motore V12 biturbo  da 6 litri, una mandria di 616 cavalli, 325 Km/h di velocità massima. E si permette perfino di consumare il 15% in meno rispetto al modello precedente. E’ la convertibile a quattro posti più veloce del mondo.

Nello stand di Detroit è in mostra anche la versione “piccola”, che monta un V8 da 4 litri, sempre dotato di doppia turbina. Potenza massima di 500 cavalli e coppia di 660 Nm, 0-100 in 4″8 e 303 Km/h di velocità massima. E il consueto lusso degli interni, classico e obbligatorio per una Bentley. Può anche bastare.