Chi per un verso e chi per un altro, a Motegi due italiani hanno concluso la gara peggio di quanto immaginavano. È andata male a Super Sic che è stato penalizzato per aver anticipato la partenza. Peggio Rossi che è uscito di pista al primo giro per un contatto.Marco Simoncelli è amareggiato. Ai microfoni dei giornalisti presenti a Motegi dice di volersi mangiare le mani e di essere molto arrabbiato con se stesso. È vero, si commettono degli errori in gara che possono condizionare la gara, ma questo è veramente banale.

Sulla griglia di partenza, Sic ha visto con la coda dell’occhio una falsa partenza di Dovizioso, quindi ha dato gas prima che il semaforo diventasse verde. Così appena dopo la partenza è stato penalizzato con un ride through.

Alla fine ha rimediato un quarto posto e si è battuto fino all’ultima curva con Dovizioso, dimostrando, almeno a Motegi, una marcia in più dell’italiano della Honda. Uno spettacolo per molti versi anche divertente.

Ancora più sfortunato Valentino Rossi che in Giappone ambiva al podio e stando ai guai che hanno avuto i più veloci, forse stavolta avrebbe potuto farcela. Lorenzo spostandosi ha toccato Valentino che era dietro a lui e lo ha spinto verso Spies. Quest’ultimo ha toccato la leva del freno di Rossi che è fino a terra.