Stoner ha spiegato ai giornalisti che l’assetto della sua moto è stato quasi completato. Durante i test di Sepang sono stati raccolti degli ottimi feedback, ma c’è ancora da lavorare un po’ sull’elettronica e il chattering.

Stoner, campione del mondo in carica, dopo due giorni di test un po’ opachi, è riuscito ad imporsi con il miglior tempo ma tutta la sua squadra ha dato prova di un’eccellente tenuta in pista. Basta considerare che Pedrosa - che non ha avuto gli stessi problemi con il chattering del compagno di squadra – ha ottenuto il secondo tempo.

Pedrosa commenta così i test di Sepang:

Abbiamo lavorato molto sul telaio per trovare il miglior compromesso. Abbiamo fatto dei passi avanti a livello di frenata ed anche il telaio lavora un po’ meglio, rispetto ai primi test infatti il chattering è minore. Dobbiamo migliorare in entrata e a centro curva, ma credo che la situazione cambierà quando lavoreremo in modo più approfondito sul motore e l’elettronica, cosa che faremo nei prossimi test di Jerez.

Rossi, invece, è da un lato contento del fatto che l’ultimo giorno di prove non è stato condizionato dalla pioggia, e dall’altro non è soddisfatto di quanto ottenuto in pista. Ecco come commenta i test di Sepang:

La nota dolente è che siamo dietro in classifica rispetto a tutti gli altri. Abbiamo provato un sacco di cose per cercare di fare un passo avanti rispetto ai primi test ma purtroppo non ce l’abbiamo fatta e abbiamo peggiorato. Ho fatto molta fatica a guidare rispetto a tre settimane fa, soprattutto in percorrenza di curva.