Gli occhi erano tutti puntati sugli italiani a Valencia, i più motivati a far bene in onore di Simoncelli. Capirossi alla sua ultima gara, Rossi uscito alla prima curva e Dovi arrivato terzo.Tre piloti sotto il bersaglio dei giornalisti e degli sportivi. Iniziamo da Loris Capirossi, detto Capirex che era provato ai funerali e non era al top durante la gara. A livello d’umore s’intende, visto che poi sia in classifica che in pista ha saputo uscire di scena in grande stile.

Quel che Capirossi ha detto è stato semplice: la gara senza Sic è dura ma correrla con il peso sul cuore è l’unico modo per voltare pagina.

Rossi non è soltanto triste, è lui che porta la bandiera durante le commemorazioni. Quel che le telecamere di Valencia raccontano è un Rossi deluso. La causa, ovviamente, è l’incidente provocato da Bautista che gli ha fatto archiviare la gara alla prima curva.

Rossi sarebbe voluto salire sul podio e indossare la maglia per Sic, ma la sfortuna ci ha messo lo zampino. In questo modo però ha concluso a pari punto con Sic ed anche questo “è bello”.

Dovizioso aveva come obiettivo quello di arrivare davanti a Pedrosa per finire il campionato del mondo al terzo posto con il compagno di squadra. È felice di essere salito sul podio avendo architettato un’ottima strategia di gara. Poi il saluto “ciao Marco”, che conclude una dichiarazione molto positiva.