Valentino Rossi a Motegi ha rimediato una bella caduta che gli ha provocato dei problemi alla spalla e alla mano. In questi giorni che lo hanno separato dall’appuntamento australiano, sembra aver ritrovato la verve necessaria per la prossima sfida.Il team Ducati si avvia verso l’appuntamento di Phillip Island e verso il MotoGP in Malesia con una grinta e un pilota ritrovati. Valentino Rossi infatti ha recuperato quasi del tutto la sua mano e i numeri sulla pista australiana sono dalla sua parte.

Il percorso che si snoda lungo lo Stretto di Bass ha uno stile un po’ “datato”, nel senso che è di quei tracciati molto lineari, fluidi che garantiscono lo spettacolo ma non mettono sotto sforzo le moto. A parte il 2006 in cui la Ducati ha ottenuto un quarto posto, in Australia ci sono state sempre delle grandi vittorie.

Ma non solo la squadra ha i numeri dalla sua. Anche Rossi ha qualcosa in serbo, visto che a Phillip Island ha vinto ben sette volte e in altre sei occasioni è salito sul podio.

Adesso che la GP11.1 sembra aver trovato un assetto interessante, non resta che accelerare il recupero della mano e il gioco dovrebbe essere fatto. Le conseguenza fisiche della caduta di Motegi sembrano l’unico impedimento.